E’ evidente che, in tempo di elezioni, i candidati perdano il lume del raziocinio e mettano in campo le strategie più disparate (e disperate) per guadagnare qualche briciolo di voto. Una delle tecniche ultimamente più battute sembra essere quella dell’autobiografia, ovviamente in marcato stile agiografico, che sembra non voler risparmiare nessun politico, dai navigati professionisti della res publica di destra e sinistra alle giovani promesse (intendo, se ne esistessero). I risultati sono però quantomeno dal dubbio risultato, se non francamente imbarazzanti: ricordo ancora con un brivido di terrore quando il candidato premier Romano Prodi pubblicò un libro sulla sua storia d’amore con la moglie “la signora Flavia”. Brrr! Insomma, si tratta di politici, mica di premi nobel, che cosa ci sarà poi da raccontare in chilometrici tomi.

Ma comunque.

Le elezioni comunali di Milano 2011 si avvicinano, e neppure l’ex ministro della pubblica istruzione Letizia Moratti ha voluto far mancare al mondo la sua prova di insospettabili abilità letterarie, e sulla home page del suo sito, tra sorrisi inamidati e naturalissime pose accerchiata da bambini felici di aver finalmente incontrato la befana, campeggia a chiare lettere un’estratto di tale caposaldo della letteratura contemporanea.

Che, confesso, mi ha causato un po’ di inquetudine. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Annunci Google

24 marzo 2011

Giusto qualche giorno fa si parlava di come gli annunci pubblicitari che compaiono in sovraimpressione ai filmati di youtube, piuttosto che sulle pagine dei vari social network, non siano casuali ma frutto di attente e calcolate analisi di come l’utilizzatore del computer visualizzi determinate pagine piuttosto che altre, passi più tempo su taluni siti che tal’altri, e così le pubblicità che mi si parano sul web sono sempre le stesse: “Doctorshop, medical instruments!” “Sei un medico? ottimizza la gestione dei tuoi appuntamenti!” “Like Damien Rice? discover new album by Taldeitali!”.

Stamattina mi è sorto il dubbio che questo sistema abbia qualche falla. Leggi il seguito di questo post »