Another year’s oven: il risotto ai troppi sapori

5 gennaio 2011

Sull’onda dell’entusiasmo sollevato dalla trota di mezzogiorno, dopo qualche ora passata sui libri sono nuovamente in cucina pronto al secondo esperimento. E già mi abbandono alla fantasia, con una versione alternativa e vagamente esotica del classico risotto alla milanese. Solo per stomaci forti.

IL RISOTTO AI TROPPI SAPORI

tempo di preparazione: 25 minuti

livello di difficoltà: medio, ma divertente

ingredienti: riso basmati, zafferano, paprika, pinoli, semi di zucca, brodo molto ristretto rigorosamente di dado, margarina vegetale

giudizio dell’assaggiatore (memedesimo): forse avrei dovuto diluirlo in qualche centinaio di litri d’acqua in più

da accompagnare con:  Ellie Goulding, “Lights

Esperimento parzialmente riuscito, ma da riprovare quando  fra vent’anni avrò finito di digerire tutte le spezie. Comunque l’idea dei pinoli non è affatto male!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: