Mai biascicare le parole

21 ottobre 2010

Mercoledì mattina, piuttosto assonnato, eseguo l’ennesima richiesta di prescrizioni. Una donna mi chiede un tale farmaco per il marito, ma quando termino di scrivere sul foglietto rosso ho già dimenticato il nome di lui.

io: “Scusi, ha detto che il marito si chiama Severino?”

sig.ra: “No, SeVErino!!!”


Oddio, cos’avrà capito!?!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: