I am kloot – “Sky at night”

17 ottobre 2010

Dopo l’uscita pop un po’ datata dell’ultima volta, torno nelle mie più consuete terre della musica… uff… eh, mi tocca dirlo: indie.

Gli “I am kloot” sono un gruppo britannico attivi da una decina d’anni, che dopo vari album e diatribe con le solite case discografiche cattive cattive pare siano riusciti a fare il famoso grande passo con l’ultimo disco, “Sky at night”, uscito questa estate con la produzione del cantante degli Elbow di cui ovviamente non ricordo il nome (insomma, non sono mica Wikipedia. Per i dettagli noiosi si può sempre andare lì, lo dicevo anche qualche giorno fa.), sollevando l’interesse di criticaepubblico, come si suol dire.

E mi verrebbe voglia di fermarmi qui: ho detto elbow, ho detto “cielo di notte”, ho detto dieci anni di gavette, ho detto (seppure un po’ controvoglia) indie, a cosa serve aggiungere che il disco vale le attenzioni che sta ricevendo, che dal terzo ascolto in poi diventa impossibile togliere il “repeat all” dallo stereo, che gli archi e la batteria e tutto il resto della strumentazione suonano finalmente come un equilibrio stabile, che una volta tanto un disco di spessore è anche godibile e che lo consiglio a tutti quelli che le orecchie le sanno usare? Non serve a niente, per cui non c’è bisogno che lo dica.  🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: