Time Boxes – I

27 dicembre 2009

 
     Mi piace guidare la domenica sera, diretto al mio appartamento cittadino. Col tempo è diventato un rito.
     La strada è quasi sempre libera, e si riesce a scivolare veloci nella tangenziale che diventa buia. La domenica sera non sono mai stanco, e come che sia andato il weekend ormai è finito, e con lui le solite aspettative eccitanti ed estenuanti. La nuova settimana mi aspetta in città, ma mentre guido posso ancora ignorare il fastidio della sveglia del lunedì e liberare i pensieri su quella manciata di appuntamenti che ancora mi conquistano. Molte delle cose che faccio mi piacciono ancora, nonostante rientrino nella categoria “lavoro” o “impegno”, un po’ come quando da bambino tutto mi sembrava elettrizzante, anche andare a scuola la mattina o fare in bicicletta il giro dell’isolato.
     Guido piano, se piove sento il riparo della mia auto, se il cielo è limpido mi sembra eccezionale, se c’è il vento abbasso la radio per cercare inutilmente di sentirlo. Il periodo migliore è verso la fine dell’inverno, quando la sera si inizia a sentire l’aria che si fa via via meno fredda, e quello che una settimana prima era buio ora si lascia rischiarare un po’ dal tramonto.
     Guido sempre in silenzio, anche a costo di essere scortese con chi mi accompagna. Questa sera l’ho fatto per l’ultima volta.
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: