Still, pretty good year

29 dicembre 2008

     Oggi mi sono arrivate nuove foto e video dalla Finlandia, ed hanno caricato un bel po’ di ricordi a quell’Agosto nel nord, e da lì a tutto l’anno che sta finendo.
     Il mio 2008 è stato un anno lungo, forse per quel 29 febbraio in più dei tre anni precedenti e successivi, forse per qualche congiunzione astrale di cui qualche oroscopo mi avrebbe dovuto avvertire, comunque sia è stato un anno densissimo. Ho fatto molte cose, e me ne sono successe altrettante: alcune erano programmate, la maggior parte sono state sorprese, imprevisti, eventi sconvolgenti e qualcosa mi ha pure cambiato la vita. Ma questo mi rende solo felice, ed anche un po’ orgoglioso, perchè è esattamente quello che voglio: fare il più possibile, sentire il tempo che passa scavando dei solchi invece che scivolando via insensibilmente. Quest’anno nessun mese è arrivato all’improvviso, e spero che possa essere sempre così – anche se mi rendo conto di quanto sia rischiosa un’affermazione del genere!
     Non ho dei buoni propositi per l’anno nuovo, piuttosto ho delle forze a cui fare appello: ho bisogno di coraggio, per le difficoltà che mi guardano dritto in faccia, e che dovrò per forza affontare. Poi ho bisogno di tenacia e perseveranza, per gli studi che quest’anno dovrei finire (Sorpresa). Infine spero in una genuina dose di egoismo, per riuscire a non dimenticarmi di me e di quello di cui ho bisogno, per trovare anche quest’anno un po’ di tempo per le mie treiladucentosettantacinque passioniAnimoticon.
    L’unico punto fermo è come sempre la musica, punto di partenza e di arrivo, sicuro rifugio in ogni circostanza e liberazione da ogni demone. As the wiseman says: music’s the best lover.
 
Prendi forza Datti fiato
Questo è il tempo di decidere:
Vuoi davvero Esistere
O soltanto sopravvivere?

Quante cose non ho mai fatto
Quante volte ho rimandato a un’altra volta
Quanti giorni non posso ricordare
Sottovuoti e vuoti a rendere

Non cercare Di capire
Se è fatica o è paura

Senza rabbia Né ossessione
Senza impegno ed ambizione
Col coraggio di sbagliare

Con le mani aperte come il mare
E la voglia di imparare
Questa volta non c’è un’altra volta
Vuoi venire insieme a me

Cammino a piedi nudi e sento l’umido
Sperando di scoprirmi uomo sulla Terra
All’improvviso un vento gonfia l’onda
Si infrange su di me
mi fa rinascere
mi lascio esistere

spero di esistere
ogni attimo di questa vita immensa mi spalanca
spero di resistere
oltre il bisogno di essere una storia o una leggenda
e di resistere

esperienze sensazioni
fanno il tempo sopportabile

prendi forza datti fiato
per esistere e resistere

senza ruoli e senza costruzioni
al di là del dover essere migliore
e anche se non mi ricorderò di un giorno
io sarò sicuro che ho vissuto

cammino ancora a piedi nudi e sono io
sperando di essere sempre uomo sulla Terra
e da lontano vedo ancora l’onda
si infrange su di me
(mi fa rinascere)
mi lascio esistere

spero di esistere
di aver dentro sempre tutta questa vita immensa
e di resistere
vivendo la mia storia anche se non sarà leggenda
ma sempre insieme a te.

 
 

(Max Gazzè: "Vuoti a Rendere",
una delle canzoni più belle di quest’anno e di sempre)

Annunci

5 Risposte to “Still, pretty good year”

  1. chelsea said

    Che posti meravigliosi.Non conosco la canzone (provvederò).Beh .. almeno una persona soddisfatta del 2008,finora siamo un bel gruppo di attapirati.

  2. Francesco said

    E’ stato anche il mio anno più bello come ben sai 😉 …spero tanto sia sempre così da ora in avanti, ora che ogni pezzo è al suo posto…

  3. Fab said

    Sì, so che è stata un’ottima annata pure per te Fonzi 🙂 Io non posso proprio dire che "ogni cosa è al suo posto", ma diciamo che quello che ho fatto quest’anno è stato un buon "modo di vivere", al di là delle cose belle e brutte, che ovviamente non son mancate.Ma, sempre citando un cantautore italiano (Fabi), "Non è cosa ma è come"…Oddio come son saggio oggi!

  4. Francesco said

    Eheh dai che andrà sempre meglio!!!

  5. Fab said

    …guess what? proprio ieri mi sono autoinvitato ad un (per ora ipotetico) viaggio in Islanda…Ottimismo! Ottimismo! Ottimismo!:-D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: